Caitlin ci presenta il suo EP “Sleeping with the Devil Pt.1”

Domanda 1: Ciao Caitlin e benvenuta! Qual è stata l’ispirazione dietro il tuo ultimo EP “Sleeping with the Devil Pt.1” e quali messaggi o emozioni hai cercato di trasmettere attraverso la tua musica?

Risposta 1: Questo EP è stato ispirato da molte esperienze che ho avuto negli ultimi cinque anni. Principalmente il dolore amoroso ma anche molto amore, sia per un’altra persona che per qualcosa di materialistico.


Domanda 2: Con l’imminente uscita del singolo “Sleeping With The Devil”, qual è il significato emotivo di questa canzone per te? Cosa ti ha portato ad affrontare un tema così intenso e personale?

Risposta 2: “Sleeping With The Devil” parla di qualcosa o qualcuno che sai ti fa del male ma continui a tornarci sperando in un esito diverso. Per me significa accettare ciò che stavo vivendo al momento della scrittura.


Domanda 3: Parlando del tuo prossimo EP previsto per settembre, quali differenze possiamo aspettarci rispetto ai tuoi lavori precedenti? Ci sono nuovi elementi musicali o sfumature che hai voluto esplorare in questo nuovo progetto?

Risposta 3: Il mio prossimo EP ha uno stile leggermente diverso, direi il risultato di ciò che ho scritto finora. Alcune di queste canzoni sono state in lavorazione per molto tempo, altre sono completamente nuove, quindi sarà interessante vedere se le persone possono notare la differenza e vedere lo sviluppo artistico.


Domanda 4: Stai per rilasciare due singoli aggiuntivi insieme al tuo EP. Puoi darci un’anteprima di cosa aspettarci da questi brani? Ci sono particolari storie o influenze dietro di loro che vorresti condividere?

Risposta 4: I due brani aggiuntivi che sto rilasciando con questo EP attuale sono “Sleeping With The Devil” e uno dei miei brani più vecchi chiamato “Lonely”, che sembra una ballata ma non lo è affatto!


Domanda 5: Parlando della tua collaborazione con Ollie Clark, come descriveresti la vostra dinamica lavorativa e come hai sviluppato il tuo suono unico nel corso degli anni?

Risposta 5: Prima di incontrare Ollie il mio suono era molto diverso. Trovavo difficile rimanere fedele a un genere, ma nel corso degli anni insieme abbiamo creato uno stile che mi permette di accedere a diversi stili senza cambiare troppo il mio suono originale.


Domanda 6: Caitlin è alla guida della S.O.L Collective e si esibisce regolarmente al Louie di Soho e al Ronnie Scott’s. Qual è stata la tua performance più memorabile finora con la S.O.L Collective e perché?

Risposta 6: Penso che la mia performance più memorabile sia stata probabilmente quando abbiamo suonato in un locale vicino alla mia casa in campagna per la festa del paese l’anno scorso. Anche se non è stata la più grande esibizione che abbiamo fatto, è stato così speciale per me esibirmi davanti a tutti quelli che amo e con cui sono cresciuta, suonando con i ragazzi della S.O.L Collective, poiché sono alcuni dei miei amici più stretti. È stato un momento così bello da condividere insieme.


Domanda 7: Essere selezionati per il Live Lounge di BBC Radio 1 e avere una buona visibilità su BBC Introducing, come descriveresti l’importanza della visibilità mediatica per un artista emergente come te?

Risposta 7: La visibilità mediatica è sicuramente importante per un artista emergente e penso che creare il proprio look e stile online sia altrettanto importante quanto avere il proprio suono. È qualcosa, come il mio suono, che continua a crescere ed evolversi.


Domanda 8: Parlando delle tue esperienze di scrittura con artisti come Bruno Major e Jimmy Napes, quali sono stati gli insegnamenti più preziosi che hai imparato da queste collaborazioni?

Risposta 8: Ho imparato molto dalle persone con cui ho scritto, il più grande è essere onesti su ciò di cui si vuole scrivere. A volte è come avere una sessione di terapia, si scrivono queste canzoni con qualcuno e entrambi ci si rende conto di provare qualcosa su quel tema che non sapevi di provare, e a volte esco con molta chiarezza.


Domanda 9: Con l’inizio di quest’anno che segna l’inizio delle tue esibizioni separate con Ollie sotto il nome di Lovelady, qual è stato il momento più memorabile di questa nuova fase della tua carriera?

Risposta 9: Lavorare con Ollie sul nostro album Lovelady è stato incredibile. Ricordo una volta che abbiamo finito circa 8 canzoni in una settimana e anche se è stato molto lavoro è stato così divertente, direi che è stato il momento più memorabile per me.


Domanda 10: Infine, hai menzionato futuri progetti. Puoi darci un assaggio di cosa aspettarci nel prossimo futuro della tua carriera musicale? Ci sono obiettivi specifici che hai in mente o nuove sfide che desideri affrontare?

Risposta 10: Per il futuro ci sarà un sacco di nuova musica in arrivo e il mio sogno è avere molto più spettacoli con i miei concerti in futuro!