Comete ci presenta il nuovo singolo “Qualcosa per te”

  1. Ciao e benvenuto! Come stai e come stai vivendo il rilascio del tuo nuovo singolo “Qualcosa per Te (Irene)”?
    Ciao a voi, grazie. Il rilascio di un singolo è sempre un momento forte; prima avevi solo una canzone nel cassetto e questa poi diventa numeri, storie su Instagram e aspettative. La mia aspettativa con Qualcosa per te (Irene) è che arrivi come un regalo, un regalo che fai a te stesso. “Qualcosa di bello, quindi qualcosa per te”.
  2. Qual è stata l’ispirazione dietro questa canzone e la storia di Irene che hai voluto raccontare?
    L’ispirazione è ovviamente Irene, una ragazza che vive in un bilocale senza l’ascensore e una persona che sa badare a se stessa. Le storie d’amore a volte non sono destinate a durare, ma nel frattempo si possono incontrare persone speciali in grado di insegnare qualcosa di importante. Irene è la ragazza normale, la ragazza della porta accanto che conduce una vita normale e sana, queste sono le persone che più mi ispirano, le storie semplici e genuine.
  3. Puoi condividere il processo creativo dietro la produzione di “Qualcosa per Te (Irene)”?
    Certo! Ero in treno andando a suonare a Rovereto e ho iniziato ad appuntarmi delle cose che mi venivano in mente, quasi come stessi scrivendo un messaggio, quelli che poi non invierai mai. Poi quel messaggio l’ho continuato prima di salire sul palco, ho registrato al volo una bozza con il telefono e lì dentro è rimasta a riposare per un po’. Dopo qualche settimana mi ritrovo a cercare un motivo ed era proprio lei. Riprendo quel memo vocale, poi prendo la chitarra e scrivo il ritornello. Alla fine quel messaggio è stato inviato a molte persone.
  4. Nel testo menzioni Irene come una persona che sa pensare a qualcosa di bello per sé stessa. Cosa speravi di comunicare attraverso questa canzone?
    Questa è proprio la frase della canzone più importante per me, la consapevolezza che nonostante tutte le botte della vita possiamo fare sempre qualcosa di bello, qualcosa per noi stessi. Spero arrivi forte questo messaggio a tutte le persone che si sentono sole e senza risorse. Spesso ricerchiamo all’esterno il motivo e la forza, ma credo che non ci interroghiamo mai a sufficienza sulle nostre possibilità. Abbiamo sempre l’occasione per fare qualcosa per noi, una corsa se ci sentiamo esplodere, un calice di vino la sera anche se non siamo stati invitati a quella festa, uno sguardo allo specchio che ci vogliamo dare per dirci che andiamo bene così.
  5. Come descriveresti lo stile musicale di “Qualcosa per Te (Irene)” e come si collega al messaggio della canzone?
    La produzione del brano è di MaCeo Costanzo. Io e MaCeo siamo molto amici e abbiamo immaginato un sound parigino, una carezza delicata sulle strofe e una corsa a perdere il fiato sui ritornelli, magari sul lungo Senna. La musica va a seguire le parole, era importante dare il peso giusto ad ogni parola attraverso le pause e gli accenti che da il pianoforte, un pianoforte piccolino, intimo, che possa essere trasportato bene per quattro piani senza l’ascensore.
  6. Qual è il messaggio principale che vuoi che il pubblico riceva da questa canzone?
    La nostra vita dipende da noi stessi, dalle capacità che abbiamo di sopportare un dolore e nello sfruttare sempre l’occasione di far sorgere il sole in un giorno di pioggia. Come ogni canzone poi mi racconto tanto anche io, faccio il punto sulla mia situazione. Siamo quello che mangiamo, ma siamo anche le storie che viviamo. Quella mia storia è dentro questa canzone, magari qualcuno ci si ritrova, magari in Eugenio, magari in Irene.
  7. Hai dei piani per un videoclip che completerà questa canzone? Puoi darci un’idea di cosa ci aspetta?
    Per questa canzone abbiamo deciso di non fare un videoclip, ma abbiamo realizzato una serie di reel dove sono stato in prima linea nella loro realizzazione. Volendo passare il messaggio “C’è qualcosa per te”, abbiamo realizzato il vestito di una stella cometa che Aurora Stagliano (la nostra stellina) ha indossato per noi per le vie di Roma. Girando e individuando le persone giuste abbiamo lasciato dei messaggi personalizzati a diverse persone, riprendendo tutto per godere delle loro reazioni. È stato un bel pomeriggio dove abbiamo lasciato qualcosa di bello e questo fa sempre bene a tutti.
  8. Come hai lavorato con Ala Bianca per portare questa canzone alla luce? Qual è stata la tua esperienza di collaborazione con l’etichetta?
    Collaboro con Ala Bianca dall’uscita di Salta L’intro. Qualcosa per te (Irene) è il quarto singolo insieme. Siamo in dirittura d’arrivo e i tempi sono maturi per parlare di album. Toni Verona crede in questo progetto e questo è quello che conta, la discografia dalla parte dell’artista.
  9. Hai altri progetti musicali in cantiere dopo il rilascio di “Qualcosa per Te (Irene)”?
    Tutti i singoli andranno a convergere in un unico album, album già scritto e in parte già registrato. Il cantiere è pieno di canzoni nuove da cantare nei live del 2024.
  10. C’è qualcosa che desideri dire ai tuoi fan e al pubblico che ascolterà questa canzone?
    Provo a dirmi sempre la verità quando scrivo, tre minuti di canzone non sono abbastanza per perdere tempo a dire cose in cui non credo. Tutto questo lo rivedo nel calore e nell’affetto che ricevo sempre da chi la mia musica l’ha fatta sua e non posso fare altro che ringraziare. “Qualcosa per te (Irene)” è la canzone che ci meritiamo dopo la fine