Liz Cass ci presenta il singolo “3AM Feelings”

  1. Prima di tutto, benvenuta! Qual è stata la tua principale ispirazione dietro il nuovo singolo “3AM Feelings”? Sono cresciuta immersa in tutti i tipi di musica, ma il mio decennio preferito sono gli anni ’80. Amavo quelle grandi power ballad drammatiche. Molta della mia musica è influenzata da elementi di quell’epoca, ma questa è stata la mia interpretazione di una canzone d’amore in piena regola in quel senso.
  2. Come sei riuscita a trovare un equilibrio tra gli elementi degli anni ’80 e un suono contemporaneo nella canzone, e quale significato più profondo hai cercato di trasmettere attraverso questa fusione di stili? Non posso prendere tutto il merito su questo. Ho lavorato al disco con un paio di fantastiche produttrici pop danesi – Will Dinesen e Teis Zacho – che davvero hanno portato un tocco fresco, e penso che la produzione abbia un impatto moderno.
  3. Cosa ti ha spinta a cercare la collaborazione di Louis Eliot per il potente assolo di chitarra nel finale della canzone, e come credi abbia aggiunto un nuovo strato emotivo alla tua musica? Ti svelo un piccolo segreto… Louis è anche il mio ragazzo oltre che co-collaboratore! È il chitarrista fisso per Grace Jones da 13 anni. Avendolo vista dal lato del palco qualche volta, non avrei potuto pensare a una scelta migliore per questo! Louis ha co-scritto la canzone con noi e ha sicuramente dato il meglio nell’assolo di chitarra finale. Mi fa impazzire!
  4. Qual è il messaggio emotivo centrale che hai cercato di trasmettere attraverso “3AM Feelings”, e come speravi influenzasse l’ascoltatrice su un livello più profondo? Volevo solo riversare i miei sentimenti… Senza freni, senza inibizioni su quanto possa sembrare sdolcinato. Una canzone d’amore onesta senza filtri, dichiarando che sono tutto in questo, “per sempre”. Questo tipo di canzoni che ascoltavo crescendo mi facevano diventare tutto un fiume di sentimenti, quindi spero di averlo raggiunto per l’ascoltatrice!
  5. Come credi che il tuo nuovo singolo si differenzi dai tuoi lavori precedenti come “Map Of A Human Heart” e “Too Hot”, e come queste differenze riflettono la tua crescita artistica e personale? Immagino che con questo disco io sia stata al 100% fedele alle mie influenze musicali e artistiche, e abbia utilizzato tutti gli elementi di altre canzoni che trovo piacevoli all’orecchio.
  6. Quali sono stati gli ostacoli principali che hai affrontato durante la creazione del tuo prossimo album, e come li hai superati per mantenere intatta la tua visione creativa? Essere un’artista indipendente presenta sempre sfide con budget, studio, tempistiche e le persone con cui stai lavorando. Sono stata così fortunata ad avere alcune incredibili scrittrici e produttrici coinvolte perché credono nella musica e confidano in me per farla uscire nel mondo. Ho organizzato le mie sessioni e i miei campi di scrittura e sto lavorando a questo da oltre due anni. Sono orgogliosa del lavoro che è piuttosto diverso dal primo album e non vedo l’ora di condividerlo di più. Imparando la pazienza e mantenendo la fede, si arriva alla fine, questo è sempre il più grande ostacolo.
  7. Come il successo del tuo album di debutto, “The Words”, ha influenzato il tuo approccio alla creazione musicale per il nuovo album, e come hai cercato di mantenere un senso di autenticità nel tuo lavoro nonostante le crescenti aspettative? Sento che il mio lavoro sia sempre autentico perché è così che scrivo. Riverso i miei pensieri e sentimenti in modo a volte crudo e sempre onesto. Sono una persona che tende a condividere troppo. La maggior parte di questo prossimo disco è più allegro e in alcuni punti più leggero e accessibile. Ma sempre io. Sono solo molto più felice in questi giorni!
  8. Cosa puoi dirci riguardo ai temi o ai messaggi più profondi che esplorerai nel tuo prossimo album, e come intendi portarli fuori attraverso la tua musica? Questo disco parla di quando hai trovato ciò che stavi cercando in termini di amore o relazione e di quanto possa essere spaventoso quando c’è un rischio così alto di farsi male e come si affronta tutto questo. Ci sono anche alcune canzoni che ricordano un tempo prima e altre che si immergono in scenari che immagino quando ho paura di perdere ciò che ho. Penso che tutti siamo un po’ così a volte.
  9. Come hai affrontato la pressione e le crescenti aspettative dopo il successo del tuo primo album, e come hai cercato di mantenere la tua integrità artistica in mezzo a questa tempesta? Sono naturalmente una persona ansiosa… ma con la mia musica diventerei un po’ pazza se mi preoccupassi troppo di come il nuovo materiale si comporterà o se piacerà tanto quanto quello precedente. Quando sono in studio a scrivere, lo uso come una sessione di terapia per elaborare i pensieri e guidarlo musicalmente nella direzione che mi piace. Cerco di non pensare al rilascio effettivo della musica su cui sto lavorando così posso essere libera nel processo creativo.
  10. Quali sono le tue speranze e le tue aspettative più profonde per il futuro della tua carriera musicale, e cosa stai facendo attualmente per raggiungerle? Ho tutti i sogni! … Esibirmi a Glastonbury, raggiungere nuovi pubblici in tutto il mondo, fare il tour del mio prossimo album, portare la mia carriera da DJ a un livello superiore, esibirmi in paesi in cui non sono mai stata, scrivere per altri artisti e ovviamente ottenere un successo discografico sono tutti nella lista! Vedremo cosa succede. Non ho intenzione di smettere mai, quindi finché continuerò a fare musica…