Svegliaginevra: “Due” È il suo nuovo singolo

Con DUE svegliaginevra si conferma tra le portabandiera della nuova classe dell’indie nazionale e si avvicina all’uscita del debut album

Ciao Ginevra! Come stai e come stai attraversando questo periodo complicato per tutti noi?

Alti e bassi. Ci sono momenti in cui sono il più produttiva possibile mentre altri momenti in cui non riesco a programmare il futuro però bisogna essere sempre molto positivi.

  • Arrivi dal successo di Punto che dal mio punto di vista ha fatto fare un upgrade alla tua carriera, concordi?

Punto è molto diversa dai brani precedenti ed è più simile alle tracce che usciranno del disco.

Vi è una produzione più minimale ed una importanza maggiore al testo. E’ molto più personale ed intima per me. Tra il resto è stato scelto nelle prime selezioni tra i brani di Sanremo quindi ce lo immaginavamo già con un orchestra.

  • Una caratteristica che noto nelle tue canzoni è l’uso sapiente del ritmo…

Ho studiato canto e non ho una voce virtuosa e difatti non è nemmeno il mio modo di esprimermi tutti i giorni difatti ho cercato un mio modo di comunicare che sia affine a me (calma, che odia le discussioni, ecc:). Ho cercato un suono ed è diventato riconoscibile.

  • Ci puoi raccontare meglio la filosofia di Due?

E’ una filosofia che faccio io stessa fatica ad assimilare ed è quella di dimenticare le piccole cose inutili e focalizzarci sulle cose importanti in una storia d’amore.

Tra il resto la leggerezza che si sente nell’arrangiamento deriva da una superfissa per la new wave dove la particolarità loro è di parlare di disagi che siano d’amore o in generale sulla vita però sempre con una leggerezza di arrangiamento e ho voluto ricreare essa in due.

  • C’è una data di uscita ed il titolo dell’album…vuoi comunicarla?

E’ il 21 maggio ed il titolo è “Le tasche bucate di felicità”. Questo disco ha tracce molto simili ma che affronta più generi ed è stato difficile trovare un titolo. Ci sono 12 tracce dove c’è tutta me stessa. Il titolo è tratto da una frase che è contenuta nel disco.

  • Volevo parlare anche di Clinica Dischi, ci vuoi raccontare di questa famiglia?

Siamo una famiglia di pazzi con talenti incredibili e la ritengo una fabbrica di talenti e stiamo cercando di costruire una realtà che sta cercando di ampliare il giro.

Ho mandato dei pezzi registrati con il telefono a Milo di Clinica ed è nata una collaborazione e sono entrata nel roster.

Sono felice e quando siamo felici i risultati contano fino ad un certo punto.  

  • Hai intenzione di fare delle attività live quando si potrà?

Sono entrata a far parte del roster del BPM e sarà veramente divertente montare il live e cantare insieme al pubblico le proprie canzoni!

Nicholas Tasin