Dal duetto con Annalisa in “Sinceramente” Olivia Stone ci racconta la sua musica

1) Ciao Olivia e benvenuta su “Gli artisti della Critica”! Come stai e come stai vivendo questo periodo magico in cui la tua musica ha raggiunto l’Italia?

  • Risposta: Sono così emozionata e onorata di aver fatto parte di un grande progetto con Annalisa. Tutto è successo molto rapidamente, ancora non realizzo completamente di avere una canzone con una delle più grandi pop star in Italia! Non avrei potuto desiderare una collaborazione migliore di una cantante italiana, amo davvero l’Italia così tanto e ho sempre detto che il mio sogno era vivere lì.

2) Puoi dirci di più su di te, quali sono le tue passioni al di fuori della musica?

  • Risposta: La musica è una parte enorme di me, accanto a quella c’è la cucina e soprattutto la pasticceria. Non dico di essere brava, ma adoro sperimentare diverse ricette, mi fa staccare da tutto.

3) Come è nata la tua passione per la musica?

  • Risposta: Ho sempre avuto una fascinazione per le pop star come Taylor Swift, Miley Cyrus, è diventato il mio sogno diventare come loro fin da quando ero molto giovane. Ho sempre amato cantare, è veramente una delle mie cose preferite da fare e la mia più grande passione.

4) Hai collaborato attivamente alla realizzazione della versione francese di Sinceramente. Cosa pensi della collaborazione con Annalisa?

  • Risposta: La collaborazione è un sogno diventato realtà, la canzone è super POP ed è esattamente il tipo di musica che amo fare. È stato così divertente sentire le nostre due voci insieme. Sono così orgogliosa di dire di avere una canzone con una delle più grandi pop star d’Italia.

5) Face à toi-même è senza dubbio un singolo interessante: quando l’hai scritto e come hai lavorato sulle questioni?

  • Risposta: Ho scritto “Face à toi-même” durante un periodo buio della mia vita, avevo amici stretti che cadevano nella dipendenza ed è stato davvero difficile da vedere e gestire. Questa canzone è dedicata a tutte le persone che hanno difficoltà a far fronte a persone care che cadono nella dipendenza.

6) In ottobre è uscita “Tomber dans le flou”, una canzone con una melodia coinvolgente ma allo stesso tempo con un testo molto malinconico. Come è nata la canzone?

  • Risposta: “Tomber dans le flou” è una canzone che ho scritto quando ho appena lasciato la casa dei miei genitori, vivevo da sola e lavoravo in un bar ogni singolo giorno. Ho trovato affascinante come questa nuova vita da adulto fosse così diversa da tutto ciò che conoscevo. Sento che crescendo non siamo preparati abbastanza per diventare adulti, come pagare le tasse, come gestire un piccolo budget, cosa cucinare quando non si ha molti soldi e si è soli. Sento che potremmo fare qualcosa per rendere più facile per i futuri adulti che verranno il loro per non essere così persi come lo ero io crescendo.

7) Il tema del lavoro è sempre più importante per le persone: poco tempo per i propri cari, ambienti che possono essere tossici, salari bassi. Cosa ne pensi su questo argomento?

  • Risposta: Purtroppo la vita è così, ti svegli, lavori, mangi, dormi, ripeti per la maggior parte delle persone. Sento che c’è così poco tempo per noi stessi e la vita passa così in fretta.

8) Il tuo primo singolo “Solitaire” ha avuto un impressionante avvio: ti aspettavi una risposta simile?

  • Risposta: Non mi aspettavo nulla da quella canzone, è la prima canzone che abbiamo pubblicato con Warner Music ed è stata davvero un’avventura pazzesca. Sono così felice che tante persone apprezzino la canzone e abbiano potuto sentire i loro sentimenti con essa.

9) Il duetto con Annalisa ti ha fatto conoscere in Italia. Ti piacerebbe continuare a promuovere la tua musica nel nostro paese?

  • Risposta: Sarebbe un tale onore continuare a condividere il mio mondo musicale in Italia, è uno dei miei paesi preferiti al mondo e se posso esserci più spesso sarò la donna più felice del mondo!

10) Cosa ti aspetti di positivo in questo anno 2024?

  • Risposta: Quest’anno è l’anno dei concerti, la mia band ed io siamo finalmente pronti a salire sul palco e esibirsi, abbiamo preparato uno spettacolo per un anno adesso e sono così emozionata di cantare con tutto il mio cuore con il mio pubblico. Spero presto in Italia!