Intervista con Elito – Nuovo singolo “Fantasmeado”

Nicholas Tasin: Buongiorno a tutti e benvenuti ad Artisti della Critica. Oggi sono in compagnia di Elito, che ci presenta il suo nuovo singolo “Fantasmeado”. Come stai, Elito? Come stai vivendo questo momento molto bello per te?

Elito: Sono molto contento, grazie mille. Questo è un pezzo che aspettavo da tempo di far uscire. Ha un’evoluzione nel sound rispetto all’EP che abbiamo rilasciato l’anno scorso, quindi sono davvero felice.

Nicholas Tasin: “Fantasmeado” ha un titolo molto particolare. Mi ha dato l’impressione di una correlazione tra fantasmi e la ricerca dell’Eldorado. Non so se ho colto la correlazione, dato che il brano parla di una persona che scompare improvvisamente in una relazione d’amore.

Elito: Mi è piaciuta la correlazione che hai fatto. In questo caso non parlavo dell’Eldorado, ma piuttosto di una situazione in cui una persona mi ha “fantasmeado” ovvero è scomparsa improvvisamente. È un brano che tratta il tema del ghosting.

Nicholas Tasin: Come è nata la canzone e dove è stata scritta?

Elito: La canzone è nata da un’esperienza personale. Stavo per uscire con una persona, ma alla fine è scomparsa all’ultimo momento. Non ho scritto subito il brano, ma successivamente, ispirato da quell’esperienza. È un tema comune ai giorni nostri.

Nicholas Tasin: Perché pensi che accada così spesso? Perché persone che sembrano meravigliose all’apparenza poi hanno atteggiamenti così sfuggenti?

Elito: Credo che il confronto diretto sia sempre difficile. La comunicazione è complicata, quindi penso che per alcuni sia più facile scomparire piuttosto che fornire una spiegazione chiara.

Nicholas Tasin: Come avete lavorato alla produzione di questo singolo?

Elito: Siamo partiti da una versione con chitarra e voce mia. Marco Grimaldi di Smith ha prodotto il pezzo, insieme a Alexander Fizzotti. Io ho creato la bozza del brano, chitarra e voce, e ho scritto il testo.

Nicholas Tasin: Sei nato in Messico. Come ha influenzato la musica messicana la tua scrittura? Ci sono artisti messicani che ci consigli di ascoltare?

Elito: Grazie per la domanda. Questo pezzo ha un ritmo più vicino all’America Latina, volevamo un brano che facesse ballare di più rispetto a quelli precedenti. Tra gli artisti messicani che apprezzo ci sono José José, un importante artista del passato, e Maverick, un giovane e talentuoso artista del nord del Messico.

Nicholas Tasin: Quali sono i progetti futuri dopo l’uscita del singolo? Puoi parlarci di nuovi album, EP o collaborazioni?

Elito: Stiamo preparando l’album per l’ultimo trimestre del 2024. “Fantasmeado” sarà parte di questo album, che sta prendendo forma grazie al sostegno di “Per Chi Crea”, un’iniziativa di cultura italiana supportata da SIAE. Abbiamo collaborazioni sia con artisti italiani che messicani, quindi sono molto felice di questo mix.

Nicholas Tasin: L’estate è un momento speciale per gli artisti, con molte opportunità di tour. Hai intenzione di fare qualche data prossimamente?

Elito: La settimana prossima sarò a Biella, ma al momento non ho altre date in programma. Spero di organizzare più concerti perché suonare in estate è meraviglioso.

Nicholas Tasin: Qual è la tua principale ambizione per il prossimo futuro?

Elito: Mi piacerebbe molto tornare a suonare in Messico, anche se non voglio viverci stabilmente. Vorrei poter fare viaggi tra l’Europa e l’America Latina per la musica, sarebbe fantastico.

Nicholas Tasin: Ti ringrazio per aver risposto alle nostre domande. Sei stato gentilissimo e ti auguro un grandissimo in bocca al lupo per il futuro!

Elito: Grazie mille, Nicholas. Ti ringrazio molto!